La perla coltivata tahititiana

Una storia della perla ...

In passato abbiamo trovato perle solo nelle ostriche che avevamo originariamente raccolto per scopi completamente diversi. Abbiamo raccolto queste ostriche per poter usare i loro gusci per i bottoni e se fossimo stati fortunati avremmo avuto un repertorio unico, una perla raffinata. Queste perle erano di un'alta rarità e quindi erano molto costose.

La leggenda narra che Cartier, alla fine del XIX secolo, acquistò l'edificio in cui si trova attualmente in 5th Avenue a New York, vendendo un'unica collana di perle nere.

I romanzi di avventura sono pieni di storie che parlano di perle e dei loro misteriosi incantesimi ... Jack London, Hermann Melville, John Steinbeck, Robert Louis Stevenson, Henry de Monfreid, Albert Londres, hanno scritto storie avvincenti di perle.

Se numerose leggende attribuiscono origini misteriose alla perla, una lacrima di una rosa caduta in un guscio aperto nella notte di una luna piena, o lacrime di una dea ... la realtà è un po 'più banale, è più probabile l'intrusione di un granello di sabbia che l'ostrica cerca di isolare creando uno strato di madreperla attorno all'intrusione o quella di un piccolo verme che perfora il guscio creando così una perla.

In ogni caso, si afferma spesso che dovresti aprire 15 alle ostriche 20 000 solo per trovare un'unica perla naturale.

Da tempi immemorabili, c'erano solo perle naturali.
Erano estremamente rari e più preziosi dei diamanti.